1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediaset si sintonizza sulle radio: stretto accordo con soci Finelco

QUOTAZIONI Mediaset S.P.A
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
E’ stata ufficializzata la nascita del polo delle radio Mediaset. Dopo l’accordo con Arnoldo Mondadori Editore per l’acquisizione dell’80% di Monradio a cui fa capo l’emittente radiofonica R101, il gruppo di Cologno Monzese ha annunciato di avere stretto una partnership con i soci fondatori del gruppo Finelco, cui fanno riferimento i network radiofonici nazionali Radio 105, Radio Monte Carlo e Virgin Radio, con “l’obiettivo di imprimere ulteriore sviluppo alle proprie attività radiofoniche”. 
In una nota stampa arrivata in serata il Biscione ha fatto sapere di avere “acquisito azioni con diritto di voto pari al 19% del capitale sociale di RB1 che detiene assieme ai soci fondatori il 92,8% di Gruppo Finelco“. La famiglia Hazan mantiene la maggioranza delle azioni con diritto di voto. Mediaset ha inoltre acquisito le azioni di RB1 senza diritto di voto, pari al 50% del capitale sociale. Nell’ambito degli accordi Mediaset avrà inoltre facoltà di incrementare la propria partecipazione, ferme restando le necessarie autorizzazioni regolamentari.
L’investimento nel primo gruppo radiofonico italiano – tre emittenti nazionali con oltre 8 milioni di ascoltatori al giorno – si inserisce nella nuova linea di sviluppo Mediaset orientata all’emittenza radio, un mezzo che sta registrando audience sempre più interessanti. L’operazione rappresenta inoltre un investimento di carattere crossmediale che assicura importanti sinergie con l’industria televisiva, sia in termini di produzione e distribuzione di contenuti sia in termini di raccolta pubblicitaria.
Il primo passo verso la creazione di un nuovo polo radiofonico italiano era stata compiuta nel pomeriggio, quando RCS MediaGroup ha perfezionato la cessione della propria quota di partecipazione del 44,45% in Gruppo Finelco a Unibas Sgps Lda e Marina Berrino, che hanno esercitato i rispettivi diritti di prelazione. Il corrispettivo dell’operazione incassato è stato pari a 21 milioni di euro, cui si aggiungerà un’ulteriore somma pari a 1 milione, legata al verificarsi di alcune condizioni entro il 31 dicembre 2015. 
Commentando l’operazione per gli analisti di Banca Akros parlano di un “impatto neutro per Rcs e implicazioni positive modeste per Mediaset che sta costruendo un business radiofonico forte che può essere integrato nella piattaforma tv”. A Piazza Affari il titolo Mediaset festeggia l’accordo con un rialzo di quasi il 2% a 4,39 euro ad azione, facendo meglio del Ftse Mib che in questo momento avanza dello 0,87 per cento.