Mediaset "si salva" sul telecomando, brilla il titolo a Milano

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 12/10/2012 - 11:40
Quotazione: MEDIASET
Mediaset all'attenzione di Piazza Affari dove svetta con un rialzo del 3,18% a 1,492 euro. Dopo che lo scorso 31 agosto il Consiglio di Stato aveva azzerato il regolamento che stabiliva la numerazione degli emittenti televisivi, l'Agcom ha riscritto il testo che stabilisce la nuova numerazione del telecomando che, a detta de La Repubblica, favorisce nettamente il duopolio Rai-Mediaset a svantaggio degli editori emergenti. Il nuovo testo infatti stabilisce che vengano presi in considerazione i dati Auditel così come la caratteristica di palinsesto generalista. Il quotidiano romano spiega così che tre canali storici Rai e Mediaset non rischiano di perdere le prime sei posizioni del telecomando, mentre non è detto che il 7 e l'8 vengano riassegnati a La7e Mtv (attualmente oggetto di vendita da parte di Telecom Italia Media) e il 9 a Deejay Tv (di proprietà de L'Espresso). Le grandi emittenti locali dovrebbero conservare le posizioni tra 10 e 19 e il resto, inclusi i nuovi canali nazionali, tra 21 e 70. A detta di Intermonte, il rischio della perdita delle prima numerazioni è potenzialmente negativo per il processo di vendita di Ti media, per la maggiore incertezza, e per L'Espresso.
COMMENTA LA NOTIZIA