Mediaset si abbandona al valzer delle vendite, pesa ProsiebenSat

Inviato da Redazione il Lun, 18/10/2004 - 17:29
Quotazione: MEDIASET
Mediaset si sintonizza sulle frequenze di ordini di vendita. Il titolo del Biscione accusa un calo dell'1,54%, testando quota 8,97 euro. Segnali di fumo sul mondo media sono stati avvistati dalla Germania. Il colosso tedesco, ProsiebenSat, ha lanciato un profit warning. E la notizia non è stata presa bene dal comparto media europeo, Mediaset inclusa. "Le indicazioni del mercato pubblicitario non sono rosee", commenta un analista di una prestigiosa banca d'affari. "Quest'anno la televisione chiuderà con un saldo molto positivo, ma grazie a fattori di natura puramente straordinaria. Per esempio, il palinsesto Rai ha beneficiato nella programmazione estiva di format come le Olimpiadi e gli Europei di calcio. Campagne come quelle on air attualmente di Telecom Italia, del collocamento Enel e di finanza si esauriranno entro l'anno. Poi nulla", dice l'esperto. "Per l'anno prossimo non vedo catalizzatori tali da trainare la ripresa. Il 2004 veniva dipinto come l'anno della ripresa dei quotidiani, invece il mercato pubblicitario per l'editoria langue ancora. Vanno bene le vendite dei libri allegati, ma si avvicina il momento in cui anche su questo fronte il mercato sarà saturo", conclude l'analista. Al Credit Suisse First Boston la musica non cambia. In una nota uscita oggi gli analisti della merchant bank consigliano agli investitori di abbottonarsi sui titoli del comparto media italiano, passando da un posizione cauta a una bearish ossia ancora più improntata alla prudenza. Il motivo è da leggere nelle righe delle indicazioni macroeconomiche. Il broker punta infatti il dito al quadro generale, "che si stia deteriorando".
COMMENTA LA NOTIZIA