1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediaset: RasBank, positivi termini accordo con Tim

QUOTAZIONI Mediaset S.P.A
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ieri, a mercato aperto, è uscita la notizia che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato da Mediaset contro la decisione presa dall’Authority a marzo 2005 di sanzionarla insieme alla Rai per lo sforamento dei limiti di raccolta pubblicitaria 2000-2003. La multa era pari al 2% del fatturato pubblicitario del 2003, che equivale a 44 milioni di euro circa per il gruppo Mediaset, pari a 0,04 euro per azione. Ieri è stato anche ufficializzato il rinvio dello switch off dell’analogico al digitale terrestre dal 31 dicembre 2006 a fine 2008, mentre per le regioni pilota Sardegna e Valle D’Aosta lo spegnimento sarà a fine luglio 2006. Inoltre, la stampa oggi riporta i particolari, inediti, dell’accordo tra Tim e Mediaset per la telefonia mobile in digitale terrestre: da inizio 2006 a fine 2010 Mediaset riceverà 10 milioni di euro annui fissi per i tre canali generalisti e, da settembre 2006, il 50% dei ricavi dalla vendita delle partite, con un minimo garantito di 10 milioni per la stagione 2006-2007 della Serie A Tim e di 8 milioni per la Champions League. “Riteniamo di impatto nullo”, affermano gli analisti di RasBank, “le notizie sull’annullamento della multa, data la dimensione trascurabile per Mediaset, e dello slittamento al passaggio al digitale terrestre, dato per assodato. Vediamo, invece, in positivo i termini dell’accordo con Tim riportati dalla stampa. In sostanza i termini dell’accordo ci sembrano favorevoli a Mediaset e danno credibilità alla capacità di creare ricavi addizionali dal digitale che assicurino la crescita anche senza la spinta della raccolta pubblicitaria”. Ecco perché gli esperti della sim milanese hanno deciso di confermare il “buy” sul titolo del Biscione, con target price posto a quota 11,3 euro.