1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mediaset promossa da Credit Suisse, potenziale crescita di oltre il 70% per la pubblicità in Italia

QUOTAZIONI Mediaset S.P.A
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Credit Suisse promuove a pieni voti Mediaset. Gli analisti della banca d’affari elvetica, dopo una visione negativa durata più di due anni, hanno alzato il giudizio sul titolo della società di Cologno monzese a outperform dal precedente underperform. Rivisto al rialzo anche il target price portato a 2,65 da 2 euro.

“Crediamo che il 2013 possa essere ‘l’anno limite’ per la pubblicità in Italia”, spiegano gli esperti nel report odierno, che dipingono uno scenario rialzista sul potenziale di ripresa ciclica: la pubblicità televisiva italiana ha già appena subito il maggior calo da oltre 30 anni, commenta il broker e “la nostra analisi di regressione mostra come il mercato dell’advertising possa crescere di oltre il 70% nel prossimo ciclo (2013-2020), che noi crediamo possa portare gli utili in Italia in rialzo di 5,6 volte le stime 2014-2020”.

Le maggiori preoccupazioni di Credit Suisse si concentrano su due temi: la quota di mercato del gruppo e le pay-TV. “La market share nazionale di Mediaset è rimasta stabile nel corso degli ultimi nove anni, nonostante un calo del 35% della quota di audience. Il rischio è che la market share raggiunga questo declino di audience nel prossimo ciclo”. In più, “la pay-TV è vulnerabile ad un rafforzamento della competizione con New Corp proprietaria di Sky Italia, sia in termini di clienti sia in termini di contenuti premium e vediamo una portata limitata per una ripresa della redditività in questo settore”, concludono gli analisti.

Il titolo del Biscione al momento sul Ftse Mib guadagna il 7,71% a 1,885 euro.