Mediaset: perdita e indebitamento in calo al 30 settembre. Attesa stabilizzazione dei ricavi pubblicitari

Inviato da Luca Fiore il Mar, 12/11/2013 - 19:08
Quotazione: MEDIASET
Torna a crescere, seppur di un simbolico +0,1%, la raccolta pubblicitaria italiana di Mediaset. Lo ha annunciato la società di Cologno Monzese in una nota. Il dato è particolarmente significativo perché fa registrare il primo segno più dopo quasi due anni di contrazioni tendenziali.

"In un contesto economico generale in Italia ancora caratterizzato da incertezza e instabilità diffusa, l'andamento della raccolta pubblicitaria al termine dei primi dieci mesi conferma il trend di stabilizzazione avviatosi nella seconda parte dell'esercizio in corso", si legge nel comunicato di presentazione dei conti al 30 settembre.

Nei primi nove mesi dell'anno il Gruppo Mediaset ha registrato ricavi per 2.390,1 milioni, in calo rispetto ai 2.655,9 milioni dei primi nove mesi del 2012, e un Ebit in crescita da 46,9 a 109,6 milioni. Per quanto riguarda il terzo trimestre, i ricavi ammontano a 653,1 milioni (da 656,6 mln) mentre il risultato operativo segna un rosso di 24 milioni (da 98,7 mln). I ricavi risultano sostanzialmente in linea con le stime mentre per quanto riguarda l'Ebit gli analisti avevano previsto -39 milioni.

Il risultato netto al 30 settembre è negativo per 27,3 milioni, in miglioramento rispetto ai -45,9 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente.
  A livello di aree geografiche, il dato italiano si attesta a -36,5 milioni (da -62,6 milioni) mentre in Spagna al 30 settembre l'utile netto è stato pari a 22,1 milioni (40,7 milioni). Il dato consolidato nel trimestre evidenzia una perdita di 57,4 milioni, in riduzione rispetto ai -88,6 del Q3 2012.

I costi operativi totali, comprensivi degli ammortamenti, scendono a 1.742,4 milioni rispetto ai 2.007,4 milioni di euro dei primi nove mesi 2012 (-13,2%), "centrando e addirittura superando gli obiettivi di efficienza annunciati". In calo l'indebitamento, che passa dai 1.712,8 milioni di euro di fine 2012 a 1.493,5 milioni.

Attesa stabilizzazione dei ricavi pubblicitari
La società ritiene che la "progressiva stabilizzazione dei ricavi pubblicitari dovrebbe proseguire anche negli ultimi mesi dell'esercizio, determinando un ulteriore miglioramento rispetto all'andamento registrato al termine dei nove mesi".

In quest'ottica, "si prevede il raggiungimento su base annua di un risultato operativo consolidato superiore a quello registrato al termine dei nove mesi, il conseguimento di un importante livello di generazione di cassa e la conseguente riduzione del debito netto consolidato rispetto al 31 dicembre 2012".
COMMENTA LA NOTIZIA