1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Italia ›› 

Mediaset: perdita di 116,6 milioni al 30 settembre, mosse di Vivendi hanno depotenziato stagione di Premium

QUOTAZIONI Mediaset S.P.A
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mediaset ha chiuso i primi nove mesi con un rosso di 116,6 milioni di euro, in forte aumento rispetto ai -36,1 milioni conseguiti nello stesso periodo del 2015. In aumento i ricavi, passati da 2.414,4 a 2.563,9 milioni, e l’Ebitda, da 871,4 a 892,9 milioni. L’indebitamento finanziario netto è passato dagli 859,4 milioni di euro di fine 2015 a 1.123,2 milioni.

Nell’ambito del contenzioso con Vivendi sulla mancata cessione di Premium, la società ha rilevato che “alla fine del primo semestre si evidenziava un andamento economico in linea con il budget di periodo, mentre il terzo trimestre è stato pesantemente condizionato dal mancato rispetto del contratto vincolante firmato con Vivendi”.

“Da una parte ha pesato il sostanziale stallo decisionale intervenuto durante il periodo di ‘interim management’ – previsto contrattualmente nell’ambito degli accordi vincolanti stipulati l’8 aprile tra Mediaset e Vivendi – a causa dell’inerzia di Vivendi che da metà giugno si è resa inadempiente ai propri obblighi contrattuali di autorizzazione e condivisione delle principali scelte operative con il management della società” e dall’altra hanno inciso le decisioni editoriali “indicate da Vivendi” che hanno determinato “l’acquisizione di contenuti lineari non previsti a budget con impatti sui costi a partire dal terzo trimestre”.

“Gli effetti di queste due interferenze – nonostante i ricavi caratteristici delle Attività Pay di Mediaset siano aumentati del 12,6% nei primi nove mesi 2016 rispetto al pari periodo 2015 – hanno depotenziato l’intera stagione di pay tv in corso e sono visibili proprio sull’andamento dei ricavi Premium: cresciuti del 16% circa nei primi sei mesi dell’anno e poi rallentati nel terzo trimestre al +5% circa”.