Mediaset: male a Piazza Affari dopo la perdita semestrale, timorosi gli analisti

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 30/07/2014 - 10:43
Quotazione: MEDIASET

Reazione decisamente negativa per Mediaset a Piazza Affari all'indomani della pubblicazione dei conti semestrali. Il gruppo di Cologno Monzese ha riportato nei primi sei mesi dell'anno un risultato netto di competenza del gruppo negativo per 20,5 milioni di euro a fronte dell'utile di 30,1 milioni di euro dei primi sei mesi dell'anno precedente. Sul dato, ha spiegato una nota, ha inciso per -12,3 milioni di euro l'adeguamento del valore di carico della partecipazione in Digital Plus al suo valore di realizzo, per la componente non condizionata, del prezzo pattuito sulla base degli accordi di vendita a Telefonica. I ricavi netti consolidati del gruppo Mediaset sono ammontati a 1.724,8 milioni di euro rispetto ai 1.737 milioni del primo semestre 2013, mentre l'Ebit è stato pari a 109,5 milioni di euro dai 133,6 milioni dello stesso periodo dell'anno precedente. Il titolo al momento sul Ftse Mib cede l'1,84% a 3,09 euro.

Altrettanto negativa la reazione degli analisti. Questa mattina Deutsche Bank ha tagliato il prezzo obiettivo a 5,2 euro dal precedente 5,5 euro con rating buy. Il broker tedesco ha anche abbassato le proprie stime sul 2014. Da parte sua Mediobanca Securities ha portato il target price a 3,65 euro dal precedente 3,82 euro con raccomandazione confermata a neutral. Prezzo obiettivo tagliato dell'11% a 3,3 euro da parte di Exane che ha mantenuto il giudizio neutral, mentre Kepler Cheuvreux ha ridotto il su target price a 3,8 euro con rating buy

Tornando ai conti, l'indebitamento finanziario netto di gruppo si è ridotto passando dai 1.459 milioni di euro del 31 dicembre 2013 ai 1.026,4 milioni di euro del 30 giugno 2014 per effetto, spiega ancora la nota, di un'ottima generazione di cassa caratteristica (free cash flow) pari a 165,2 milioni di euro, realizzata in un semestre negativo per il mercato, e dell'incasso netto pari a 280,2 milioni di euro proveniente dalla cessione di una quota di partecipazione di EI Towers avvenuta nel secondo trimestre dell'esercizio.

Nel semestre la raccolta pubblicitaria complessiva di Publitalia '80 e Digitalia '08 si è attestata a 1.019,2 milioni di euro, rispetto ai 1.061,1 milioni di euro del primo semestre dell'anno precedente, con una flessione pari al -3,9%. Mediaset tuttavia ha tenuto a segnalare che gli ultimi dati Nielsen disponibili (gennaio-maggio 2014) mostrano un andamento della raccolta Mediaset (-3,1%) migliore della media del mercato pubblicitario (-4,1%).

Mediaset ha fatto sapere che il quadro economico generale in Italia rende ancora difficile produrre stime attendibili circa l'evoluzione del risultato economico consolidato per l'esercizio, nel corso del quale il Gruppo rimarrà concentrato sullo sviluppo multipiattaforma dei propri contenuti, sull'evoluzione strategica delle attività pay, oltre che sull'efficienza operativa, sulla generazione di cassa e sulla profittabilità nel medio periodo, facendo leva sulla riduzione strutturale dei costi di funzionamento perseguita con successo negli ultimi due anni.

COMMENTA LA NOTIZIA