Mediaset: Cheuvreux taglia tp a 1,25 euro. Conti sotto le attese e bassa visibilità

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 27/03/2013 - 11:39
Corre Mediaset a Piazza Affari, all'indomani della presentazione dei conti che hanno fatto emergere il primo rosso della sua storia. Per gli analisti di Cheuvreux, che hanno abbassato il target price del 19% a 1,25 euro e confermato il giudizio underperform, i risultati di quarto trimestre e sull'intero 2012 sono stati al di sotto delle attese e con i costi straordinari in Italia ammontati a 308 milioni di euro. Quest'ultimi sono stati la principale ragione della perdita pari a 287 milioni di euro registrata nel 2012. Tuttavia, fanno notare gli esperti, anche non considerando tale cifra, i numeri si sono rivelati inferiori alle stime. Da previsioni invece la mancata distribuzione di un dividendo mentre il taglio dei costi è stato più rapido delle aspettative anche se il target di 450 milioni di euro è rimasto invariato.

L'outlook, prosegue il broker francese, rimane incerto sul gruppo, con la pubblicità in calo nel primo trimestre ( in linea con il quarto periodo del 2012) e un aprile negativo. La visibilità rimane scarsa e nessuna guidance sui ricavi è stata fornita sull'intero anno. Attualmente poi la società di Cologno Monzese si trova a dover affrontare una dura concorrenza sui prezzi con la Rai.

Gli analisti fanno notare una guidance sui costi per il 2013 migliore delle stime (2,55 miliardi contro 2,65 miliardi di euro) ma questo è dovuto alla previsione di ammortamento dei diritti 2012. A seguito dei risultati Cheuvreux mantiene inalterato il giudizio underperform ma avverte che le prospettive sono ancora incerte e la valutazione non sembra convincente.

Il titolo sul Ftse Mib svetta con un rialzo del 6,52% a 1,653 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA