Mediaset, l'antenna è sempre rivolta al sell

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 28/12/2010 - 14:48
Quotazione: MEDIASET
L'accelerazione rialzista lasciata a livello grafico il giorno della conferma alla guida del Governo italiano di Silvio Berlusconi sembrava poter fornire, almeno nel breve periodo, il sostegno necessario ad una ripresa azionaria di Mediaset dopo i violenti ribassi che ne avevano caratterizzato i corsi a cavallo tra il 9 novembre e il 30 dello stesso mese. Nel corso di questa discesa le azioni del gruppo di Cologno avevano registrato un deciso segnale di debolezza con il cedimento della trendline ascendente di lungo periodo disegnata con i minimi crescenti del 13 luglio 2007 e del 7 luglio 2010. Tuttavia questa possibilità di riscossa al momento ha subito una nuova battuta d'arresto, con il titolo che è nuovamente ritornato a scambiare sotto la trendline di lungo dopo avervi chiuso sopra solo in occasione delle seduta del 14 dicembre e aver testato in un paio di occasioni un'altra trendline ascendente, ma questa volta di breve e disegnata con i minimi del 30 novembre e del 7 dicembre. A livello grafico chi volesse puntare dunque su un'imminente nuova gamba ribassista può posizionare i suoi ordini short all'altezza di 4,55 euro. Con stop in caso di ritorno oltre i 4,65 euro, il primo target è individuato a 4,3050 euro. Il secondo invece è a 3,85 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA