Mechel, per Nomura a rischio l'equity value a disposizione degli azionisti

Inviato da Carlotta Scozzari il Gio, 11/06/2009 - 10:21
Mechel sta negoziando la ristrutturazione dei proprio debiti offrendo quote dirette nelle proprie controllate operative come collaterale. Stando a quanto riportato dal quotidiano economico-finanziario Vedomosti, il gruppo russo attivo nel settore minerario e dei metalli starebbe trattando la ristrutturazione dei due miliard di dollari sindacati da alcune banche internazionali per l'acquisizione di Yakutugol. Il prestito, chiariscono gli analisti di Nomura in un report su Mechel, scade nel 2012 ma il gruppo russo vorrebbe farlo slittare al 2014, anche a costo di innalzare il tasso di interesse al 6-7 per cento. Sempre secondo Vedomosti, Mechel, come collaterale, offrirebbe in contropartita una partecipazione del 35% in Chelyabinsk Metallurgical Combine, che contribuisce per circa il 90% alla produzione di acciaio grezzo di Mechel, un 50% in Oriel Resources, così come titoli della società Southern Kuzbass Coal (che partecipa per circa il 50% della produzione di carbone coke del gruppo minerario e metallifero russo).
COMMENTA LA NOTIZIA