M&C, soci deliberano piano di acquisto azioni proprie

Inviato da Redazione il Mer, 19/12/2007 - 08:29
L'assemblea degli azionisti di Management & Capitali ha reso noto di avere deliberato l'eliminazione del valore nominale unitario di tutte le azioni in circolazione (ordinarie e privilegiate) della società e di ridurre il capitale sociale da 551 a 501 milioni di euro, con contestuale costituzione di una riserva disponibile di patrimonio netto. Inoltre, i soci hanno autorizzato l'acquisto di azioni proprie sino al 10% del capitale sociale avente diritto di voto, per un controvalore massimo pari a 50 milioni, da acquistarsi sul mercato entro diciotto mesi dalla data odierna. Il prezzo non dovrà essere inferiore al 10% della media aritmetica semplice dei prezzi ufficiali di Borsa, registrati dalle azioni nelle dieci sedute di Borsa precedenti a quelle in cui viene effettuato l'acquisto e non superiore a un euro. Come si apprende in una nota, l'assemblea ha anche nominato consigliere di sorveglianza Giorgio Fantacchiotti in sostituzione del dimissionario Frank William Bruno.
COMMENTA LA NOTIZIA