Maxi-tagli in arrivo per Emi

Inviato da Redazione il Mar, 15/01/2008 - 08:26
Continuano i tempi duri per le case discografiche. Un taglio di circa due mila posti di lavoro sui 5.500 complessivi, una riduzione degli investimenti per produrre nuovi dischi e lo scioglimento del contratto con artisti considerati "poco produttivi". Un piano di ristrutturazione, quello presentato dal gruppo di private equity Terra Firma capital Partners, per Emi, la major discografica inglese acquistata lo scorso anno per una cifra pari a circa 4,8 miliardi di euro, che è a dir poco radicale. Nonostante le vendite digitali continuino a correre, non riescono a compensare il lento declino dei cd. Immediata la ribellione di star come i Coldplay e Robbie Williams, che hanno minacciato di bloccare l'uscita del prossimo disco se non avranno le garanzie di un lancio commerciale adeguato.
COMMENTA LA NOTIZIA