Il mattone rialza la testa: compravendite in crescita nel I trim. 2010

Inviato da Redazione il Mar, 25/05/2010 - 12:31
Avvio di 2010 positivo per il mattone italiano. Un trend rilevato dall'ufficio studi dell'Agenzia del territorio nella nota trimestrale che fotografa l'andamento del mercato immobiliare nei primi tre mesi dell'anno in corso. Segno più per le compravendite, che hanno registrato un rialzo del 3,4% a quota 309.947 rispetto allo stesso periodo dell'anno passato. Dati che fanno ben sperare per il futuro, ma si può già parlare dell'inizio di un'inversione di tendenza duratura? L'agenzia del territorio mantiene un atteggiamento prudente soprattutto perché "si deve rammentare che nel primo trimestre 2009 avvenne un drastico ridimensionamento delle transazioni, uno dei più bassi degli ultimi anni". Non solo. Per valutare l'attuale congiuntura, bisogna tenere in considerazione che l'andamento osservato riflette scelte d'acquisto avvenute ben prima delle concitate settimane della crisi Greca e delle ondate speculative sull'euro. Prima anche delle annunciate manovre di messa in sicurezza dei conti pubblici. "Insomma, la svolta positiva del primo trimestre 2010, per essere considerata una vera e propria chiusura del ciclo negativo è indispensabile che si consolidi nel trimestre in corso".
Andamenti positivi si registrano per il 'residenziale' (+4,2%), le 'pertinenze' che annoverano posti auto e magazzini (+5,6%) e per le tipologie conteggiate in 'altro' (+5,6%). Appare, invece, ancora frenato il settore non residenziale. Il settore commerciale
e quello produttivo, con rispettivamente, -0,6% e -0,2%, risultano oramai alla fine del ciclo negativo assumendo valori tendenziali di sostanziale stazionarietà. Il mercato del terziario registra una flessione dell'1,3%, che sebbene modesta, segnala una perdurante incertezza nelle dinamiche che hanno contraddistinto il mercato immobiliare del settore.
COMMENTA LA NOTIZIA