1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Casa ›› 

Mattone: anche con la crisi un investimento che vale

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La crisi finanziaria non sostiene i prezzi del mattone, ma nemmeno li deprime: nei grandi centri urbani italiani il metro quadro è ancora un investimento di valore. Lo evidenziano i dati di idealista.it, che evidenziano una tenuta dei prezzi delle case di seconda mano nel terzo trimestre superiore alle attese.
A Roma, i prezzi crescono in media dello 0,7% a 4.546 euro/m². Tre quartieri crescono a ritmi pari o maggiori al tasso d’inflazione di settembre: in particolare Monte Verde (4,7%; 4.740 euro/m²) beneficia dello spostamento dell’asse turistico romano verso trastevere e dell’effetto speculativo di alcune dismissioni degli scorsi anni; la riqualificazione urbana e i collegamenti fanno la differenza in Arvalia-Portuense (3,1%; 4.221 euro/m²) e in Appio Latino (3,1%; 5.078 euro/m²). Qualche affanno per i quartieri di pregio: il peggiore è Prati (-3,1%; 6.338 euro/m²), seguito dai Parioli (-0,8%; 7.006 euro/m²) e dal centro storico (-0,3%; 7.657 euro/m²).
A Milano nel periodo considerato aumentano dello 0,3% i prezzi delle case, a 3.994 euro/m². Il trend rialzista è guidato dalla zona San Siro (3,1%; 4.932 euro/m²), l’unico a che cresce a ritmi pari al tasso d’inflazione del periodo. Se si eccettuano Lorenteggio-Bande Nere (2,2%; 3.494 euro/m²) e Fiera-De Angeli (2,3%; 5.215 euro/m²), deboli o marginali gli altri rincari. Lla situazione dei prezzi non sì è ancora non stabilizzata nel centro storico (-4,9%; 8.025 euro/m²), come testimoniano i continui alti e bassi susseguitisi nell’area nel corso di quest’anno.
Le aree periferiche rimangono le più colpite: Famagosta-Barona (-3,2%; 3.097 euro/m²), Baggio (-2,9%; 2.628 euro/m²), Certosa (-2,1%; 2.819 euro/m²) e Comasina-Bicocca (-1,8%; 2.804).
Tra i grandi comuni in controtendenza, Napoli, dove i prezzi delle case sono calati dello 0,7% a 3.374 euro/m². Scendono nel terzo trimestre le quotazioni delle case nei quartieri Chiaia – Posillipo -San Ferdinando con 5.764 euro al metro quadro (-2,4%) e Miano – Secondigliano, -1,4% con 2.095 euro/m².