Mattinata positiva per le Borse europee: ordini d'acquisto incolonnati su Atlantia -2

Inviato da Micaela Osella il Lun, 03/01/2011 - 12:09
"La regolare applicazione del contratto di programma dovrebbe contribuire al miglioramento della percezione del rischio regolatorio che riteniamo essere fra le ragioni che impedisce al titolo di avvicinarsi al fair value", commentano questa mattina gli analisti di Intermonte, confermando nel report il giudizio outperform su Atlantia con target a 22 euro. "Per la principale controllata di Atlantia, Autostrade per l'Italia, l'incremento delle tariffe 2011 è dell'1,9% rispetto al +1,8% da noi stimato, grazie ad un leggero maggiore contributo della componente investimenti", segnalano invece gli esperti di Equita. "Gli incrementi tariffari medi del gruppo sono del 2%, ma le nostre stime non includono il rinnovo dei contratti di alcune controllate come Strada dei Parchi (+8,1%), RAV (+14,1%) e Tangenziale di Napoli (+4,1%)", aggiunge il broker milanese, osservando che "con il nuovo contratto l'aumento per Strada dei Parchi sarebbe dovuto essere superiore se non ci fossero stati ritardi autorizzativi".
COMMENTA LA NOTIZIA