1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Materie prime: O’Neill, il rame potrebbe beneficiare dell’allentamento monetario della Cina

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il calo delle pressioni inflattive cinesi potrebbe essere il giusto trampolino di lancio per i metalli industriali. Secondo Bill O’Neill, chief investment officer di Merrill Lynch Wealth Management EMEA, un calo più veloce del previsto delle pressioni sui prezzi “andrebbe a favorire principalmente i metalli industriali sull’onda dell’implementazione da parte di Pechino di politiche di allentamento monetario volte a stimolare la crescita economica”. In particolare O’Neill ritiene che le quotazioni del rame appaiono insolitamente basse a meno che non si verifichi un’altra recessione globale nel 2012. Le stime sono di un aumento dei prezzi a 8mila dollari a tonnellata a giugno 2012 e a 8.500 $ a fine anno.
Per l’oro e il petrolio non è attesa la replica delle buone performance del 2012, con il metallo giallo che comunque potrebbe avvantaggiarsi delle massicce iniezioni di liquidità nel sistema finanziario” con le quotazioni che potrebbero superare quota 2.000 dollari l’oncia.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Petrolio in rialzo nel giorno della riunione Opec

Le quotazioni del petrolio sono impostate al rialzo nel giorno della riunione Opec durante la quale dovrebbe essere raggiunto un accordo che prevede l’estensione di ulteriori 9 mesi ai tagli alla produzione annunciati lo scorso novembre. In questo m…

COMMODITY

Petrolio: scorte scendono più del previsto, WTI stabile a 51,4$

Nella settimana al 19 maggio le scorte di petrolio statunitensi hanno segnato un calo di 4,4 milioni di barili attestandosi a 516,3 milioni. Gli analisti avevano stimato una riduzione di 2,4 milioni di barili.

Segno meno anche per gli stock di be…

COMMODITY

Petrolio stabile in attesa del meeting Opec

Stabili le quotazioni del petrolio in attesa del meeting Opec di domani. Questa mattina il prezzo del Wti (riferimento americano) mostra un leggero rialzo dello 0,25% a 51,61 dollari al barile, mentre il Brent (riferimento europeo) si mantiene sopra …

COMMODITY

Oro: prezzi a 1.261 dollari, focus sulle minute di domani

Sostanziale parità al Comex per il future con consegna giugno sull’oro che passa di mano a 1.261,5 dollari l’oncia (+2% nelle ultime cinque sedute). “Ancora una volta, l’oro si trova a riprendere fiato”, ha rilevato Ole Hanson, n.1 per le commodity d…