1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Martedì da dimenticare a Piazza Affari: vendite diffuse su tutto il listino

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Martedì nero per gli indici milanesi con l’S&P/Mib che ha lasciato sul terreno il 2,88% a 41.616 punti, violando con decisione al ribasso la soglia dei 42 mila punti. Male anche il Mibtel che ha terminato una giornata di agonia a 32172 punti, -3,2%.
Una correzione repentina e violenta come molti tenevano scaturita da un mix di fattori negativi quali il crollo della borsa cinese (-9% lo Shanghai Composite), le parole di Alan Greenspan che ha prospettato la possibilità di una recessione negli Usa entro fine anno e, infine, i cattivi dati macroeconomici arrivati nel pomeriggio dagli Usa (-7,8% gli ordini di beni durevoli in gennaio), ben sotto le attese del mercato. I peggiori performer di giornata sono i cementieri, tra i più premiati nelle ultime settimane con Italcementi e Buzzi Unicem che hanno cedono entrambe circa 5 punti percentuali. Vendite diffuse anche per Fiat (-4,8% a 17,77 euro), Pirelli (-3,98%) e per i titoli petroliferi con Tenaris (-4,58%), Saipem (-4,07%) ed Erg (-4,79%).