1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Market mover: spese per consumi personali attese in aumento a maggio negli Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In arrivo alle 14.30 la prima tranche dei dati macro statunitensi in uscita oggi. Il Bureau of Economic Analysis del Dipartimento del Commercio diffonde il consueto rapporto mensile sui redditi e sui consumi personali. La spesa per consumi personali a maggio è attesa in crescita dello 0,3% m/m dopo il -0,1% del mese precedente. Un dato inferiore alle attese è solitamente accolto negativamente dal mercato. La spesa personale in consumi o Pce (Personal Consumption Expenditure) viene divisa in consumi per beni durevoli, non durevoli e servizi ed è un buon indicatore dello stato di salute dell’economia poiché i consumi rappresentato una larga fetta del prodotto interno lordo statunitense.
Il Pce core, utilizzato dalla Federal Reserve per monitorare l’inflazione e per orientarsi nelle sue scelte di politica monetaria, è atteso a +1,8% a/a dal +1,9% precedente. Il Pce core a differenza del semplice Pce, non include i prezzi dell’energia e degli alimentari, solitamente sono caratterizzati da un’elevata volatilità.
Infine, il dato sul reddito personale di maggio è atteso a +0,3% m/m dal precedente +0,5%. Il reddito personale misura tutte le entrate di un singolo individuo e risulta dunque pari alla somma del reddito da lavoro, da capitale e dai trasferimenti di denaro. Un dato utile soprattutto per prevedere il livello della futura domanda per consumi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Barometro sullo stato delle attività del distretto

Usa: indice FED Richmond in calo ma sotto le attese

In calo ad ottobre l’indice FED Richmond, barometro che sintetizza lo stato dell’attività del distretto, sceso a 15 punti dai 29 del mese precedente. Il dato è comunque inferiore alle …

MACROECONOMIA

Eurozona: fiducia consumatori in miglioramento a ottobre

La fiducia dei consumatori dell’Eurozona è migliorata a ottobre, attestandosi a -2,7 punti dai -2,9 punti di settembre. Il miglioramento è inatteso. Gli analisti infatti si aspettavano un peggioramento a …

Dati secondo trimestre 2018

Eurozona: rapporto deficit/Pil ai minimi dal 2002

Ai minimi dal 2002, l’anno dell’inizio delle serie storiche comparabili, il rapporto deficit/Pil della zona euro nel secondo trimestre del 2018 quando passa allo 0,1% dallo 0,2% registrato nel primo …

I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede pochi spunti con la sola pubblicazione nel pomeriggio dell’indice manifatturiero Usa calcolato dalla Fed di Richemond e l’aggiornamento della fiducia dei consumatori nell’Eurozona. Nel dettaglio: …