1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Market mover: occupati non agricoli Us attesi in calo anche a ottobre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Venerdì ricco di dati macroeconomici in arrivo da oltreoceano, in particolare i dati sul mercato del lavoro. Attesi anche a ottobre in flessione i posti di lavoro nei settori non agricoli (“non farm payrolls”) negli Stati Uniti. Il consensus è di un calo di 183 mila unità rispetto alle -159 mila fatte registrare nel mese di settembre. Il dato verrà diramato come di consueto alle 14:30 dal Bureau of Labor Statistics del Dipartimento del Lavoro statunitense, insieme al tasso di disoccupazione statunitense che è previsto in aumento al 6,3%. I non farm payrolls misurano i nuovi posti di lavoro creati/persi mensilmente a livello nazionale dai lavoratori in aziende non agricoli. Un incremento indica un avanzamento dell’attività economica, viceversa un calo evidenzia un ristagno dell’economia e solitamente è accolto sfavorevolmente dal mercato, soprattutto se superiore alle attese.
Più tardi, alle 16:00, è invece atteso il dato sulle scorte all’ingrosso a settembre. Il consensus punta su un +0,4% rispetto al +0,8% fatto registrare ad agosto. Il dato diffuso dal Dipartimento del Commercio americano si basa su un’indagine svolta su 4.500 aziende del settore dell’ingrosso e permette di fare delle previsioni sull’andamento del settore manifatturiero. Il Dipartimento del Commercio diffonde anche il rapporto tra scorte e vendite che fornisce un’indicazione sul tasso di spesa corrente. Scorte in calo, accompagnate da un aumento delle vendite, evidenziano un incremento dei consumi, viceversa (scorte in aumento e vendite in calo) stanno a indicare un rallentamento dell’economia.