1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Market mover: atteso rafforzamento mercato lavoro Usa a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Oggi riflettori puntati sui dati di giugno relativi al mercato del lavoro statunitense. Dopo la battuta d’arresto di maggio, lo scorso mese dovrebbe aver evidenziato una ripresa: il consensus è di un aumento di 105 mila unità rispetto alle +54mila fatte registrare nel mese precedente. Per quanto concerne il solo settore privato, atteso un aumento di 132 mila unità rispetto alle +83mila fatte registrare a maggio. Il Bureau of Labor Statistics del Dipartimento del Lavoro statunitense diramerà anche il dato relativo alla disoccupazione, atteso stabile al 9,1 per cento.
Le stime medie degli analisti sono migliorate nelle ultime ore complici i positivi riscontri arrivati dalla stima Adp sull’occupazione nel settore privato che ha evidenziato la creazione di 157 mila nuovi posti di lavoro nel settore privato, mentre le stime degli analisti erano ferme a 68 mila nuovi posti di lavoro.
“I recenti indicatori di domanda, in particolare l’Ism di giugno (salito a sorpresa a 55,3 punti), indicano che ci può essere un miglioramento nelle assunzioni”, commentano oggi gli analisti di Ing che stimano una ripresa delle payrolls ancora più sostenuta (+130mila) ma ancora insufficiente per far scendere il tasso di disoccupazione e quindi non in grado di mettere pressione sulla Federal Reserve per anticipare un inasprimento della politica monetaria.