1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Market mover: attesa una battuta d’arresto del mercato del lavoro Us a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A giugno il mercato del lavoro statunitense potrebbe essere tornato a bruciare posti di lavoro. I dati verranno diramati nel primo pomeriggio (14.30) dal Bureau of Labor Statistics del Dipartimento del Lavoro statunitense. Il consensus è sceso negli ultimi giorni e ora si stima un calo di ben 130 mila unità dei posti di lavoro non agricoli con tasso di disoccupazione in salita al 9,8% dal 9,7% del mese precedente. Si tratterebbe del primo calo in questo 2010. A maggio erano stati creati 431 mila posti di lavoro, dato “gonfiato” dalle 411 mila assunzioni temporanee da parte del governo per lo svolgimento delle operazioni di censimento. A condizionare il dato di giugno dovrebbe essere proprio il calo del numero degli occupati pubblici per le operazioni di censimento, che ormai sono arrivati alle fasi finali e quindi richiedono un numero minore di personale. Considerando solo il settore privato è invece attesa la creazione di 110 mila posti di lavoro (sesto rialzo consecutivo) rispetto ai 41 mila creati il mese precedente.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DATI FINALI EUROSTAT

Eurozona: inflazione confermata all’1,6% a dicembre

La lettura finale dell’inflazione dell’area euro a dicembre conferma il rallentamento all’1,6% annuo dall’1,9% del mese precedente. Lo rende noto l’Eurostat. Un anno fa l’inflazione era all’1,4%. Tra i paesi …

I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede l’inflazione dell’Eurozona. In uscita anche la produzione edile, mentre dall’Italia verrà diffusa la bilancia commerciale. Nel pomeriggio dagli Stati Uniti giungeranno alcune indicazioni sul mercato …

In rialzo fiducia costruttori edili

Usa: indice NAHB in salita oltre le attese a gennaio

In salita a gennaio l’indice NAHB (National Association of Home Builder), relativo alla fiducia dei costruttori edili negli USA, si è attestato a 58 punti, in rialzo rispetto ai 56 …