1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Market mover: attesa una battuta d’arresto del mercato del lavoro Us a giugno

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A giugno il mercato del lavoro statunitense potrebbe essere tornato a bruciare posti di lavoro. I dati verranno diramati nel primo pomeriggio (14.30) dal Bureau of Labor Statistics del Dipartimento del Lavoro statunitense. Il consensus è sceso negli ultimi giorni e ora si stima un calo di ben 130 mila unità dei posti di lavoro non agricoli con tasso di disoccupazione in salita al 9,8% dal 9,7% del mese precedente. Si tratterebbe del primo calo in questo 2010. A maggio erano stati creati 431 mila posti di lavoro, dato “gonfiato” dalle 411 mila assunzioni temporanee da parte del governo per lo svolgimento delle operazioni di censimento. A condizionare il dato di giugno dovrebbe essere proprio il calo del numero degli occupati pubblici per le operazioni di censimento, che ormai sono arrivati alle fasi finali e quindi richiedono un numero minore di personale. Considerando solo il settore privato è invece attesa la creazione di 110 mila posti di lavoro (sesto rialzo consecutivo) rispetto ai 41 mila creati il mese precedente.