1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

MarKet Mover: l’agenda della giornata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata ricca di dati macro. Questa mattina in uscita l’inflazione e la disoccupazione dell’Italia e dell’Eurozona relativa al mese di luglio. Nel pomeriggio dagli Usa, verrà diffusa la prima lettura flash del Pil annualizzato Usa e il consumo personale del secondo trimestre, oltre che la fiducia dei consumatori elaborata dall’Università del Michigan. Nel dettaglio:
10.00 Italia: Prezzi alla produzione a giugno, precedente +3,80% a/a
11.00 Italia: Indice prezzi al consumo a luglio (preliminare), consensus +1,50% a/a
11.00 Eurozona: Indice prezzi al consumo a luglio, consensus +1,80% a/a
11.00 Eurozona: Tasso disoccupazione a giugno, consensus 10%, precedente 10%
12.00 Italia: Tasso disoccupazione a giugno, precedente 8,70%
14.30 Usa: Prima lettura flash Pil annualizzato II trimestre 2010, consensus +2,50% t/t
14.30 Usa: Consumo personale II trimestre 2010, consensus +2,30%, precedente +3%
15.55 Usa: Fiducia consumatori Università del Michigan a luglio (finale).
Anglo American, Autogrill, Benetton Group, Cairo Communication, Chevron, Cir, Honda Motor, Italcementi, Lafarge, Michelin, Renault, Total: risultati.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Stati Uniti: tonfo per l’indice Richmond Fed a maggio

L’indice Richmond Fed, che misura l’attività manifatturiera del distretto di Richmond, nel mese di maggio si è attestato a 1 punto, contro i 20 del mese precedente. Gli analisti avevano stimato 15 punti.

MACRO

Stati Uniti: vendite case nuove sotto le stime ad aprile

Ad aprile l’indice statunitense che misura le vendite di case nuove è passato da 642 a 569 mila unità. Il dato a marzo aveva fatto segnare il livello maggiore degli ultimi 10 anni. Gli analisti avevano stimato 611 mila.

MACRO

Stati Uniti: PMI servizi sopra le stime a maggio

Meglio del previsto l’indicatore statunitense che misura il sentiment dei direttori degli acquisti (PMI) del comparto servizi, salito a maggio, in versione preliminare, da 53,1 a 54 punti. Gli analisti avevano stimato 53,3 punti.