Market mover: l’agenda della giornata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata abbastanza densa di indicazioni macro. In mattinata verrà diffusa la lettura finale della fiducia dei consumatori relativa al mese di febbraio in Europa e l’inflazione tedesca sempre a febbraio (preliminare). Nel pomeriggio negli Stati Uniti gli investitori guarderanno in particolare alla fiducia dei consumatori di febbraio, attesa in rialzo a 63 punti. Nel dettaglio:
11:00 Europa Indicatori clima affari a febbraio
11:00 Europa Fiducia consumatori a febbraio (finale)
13:00 Altri paesi Europa Voto Parlamento finlandese al secondo piano greco
14:00 Germania Indice prezzi al consumo a febbraio (preliminare)
14:30 USA Ordini beni durevoli a gennaio
15:00 USA S&P/CS prezzi abitazioni a dicembre
16:00 USA Fiducia consumatori a febbraio
16:00 USA Richmond Fed Manufact. Index a febbraio
– Acerinox, Bouygues, Luxottica, Office Depot, Tomtom: risultati.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Francia: fiducia consumatori stabile a 100 ad aprile

La fiducia dei consumatori francesi rimane stabile nel mese di aprile. Il dato diffuso stamattina dall’Insee si mantiene stabile a 100 per il quarto mese consecutivo, in linea con le attese del mercato.

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi è povera di indicazioni. L’unico dato di rilievo in uscita oggi riguarda le scorte settimanali di greggio negli Stati Uniti. In uscita anche le vendite al dettaglio in Canada. Nel dettaglio:
16:00 USA Scorte greggio e derivat…

Giappone: fiducia Pmi in calo più del previsto ad aprile

In Giappone la fiducia delle piccole e medie imprese ha mostrato un calo maggiore del previsto attestandosi ad aprile a 48,6 punti dai 50,5 punti del mese precedente. Gli analisti si aspettavano una fiducia in discesa a 49,4 punti….

Australia: inflazione salita al 2,1% annuo nel I trimestre

In Australia l’inflazione si è attestata nel primo trimestre al 2,1% annuo, in deciso rialzo rispetto all’1,5% precedente ma leggermente sotto le attese degli analisti pari al 2,2%. Rispetto al trimestre precedente l’indice dei prezzi al consumo ha m…