1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Marchionne, il mercato dell’auto muterà radicalmente dopo crisi

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo la crisi che sta impervesando solo sei grandi gruppi dell’industria automobilistica sopravvivereranno: “Uno statunitense, uno franco-giapponese con un’ipotesi di ramificazione oltreoceano, uno in Giappone, uno in Cina e infine resterebbe un posto per un’altra società europea”. Sono queste le previsioni allarmistiche di Sergio Marchionne, numero uno di Fiat. In un’intervista al mensile statunitense Automotive News il manager italo-canadese vede “nero” nel futuro del mercato delle quattro ruote e profetizza un consolidamento del comparto davvero spietato. Marchionne aggiunge che le compagnie automobilistiche potranno sopravvivere solo con una produzione maggiore ai cinque milioni e mezzo di auto all’anno. L’unica via di salvezza da percorrere è quella di fondersi per fare massa critica. E il Lingotto è pronto a giocare la sua parte, come già anticipato da John Elkann.