Marchionne, il mercato dell'auto muterà radicalmente dopo crisi

Inviato da Redazione il Lun, 08/12/2008 - 08:17
Quotazione: FCA CHRYSLER
Dopo la crisi che sta impervesando solo sei grandi gruppi dell'industria automobilistica sopravvivereranno: "Uno statunitense, uno franco-giapponese con un'ipotesi di ramificazione oltreoceano, uno in Giappone, uno in Cina e infine resterebbe un posto per un'altra società europea". Sono queste le previsioni allarmistiche di Sergio Marchionne, numero uno di Fiat. In un'intervista al mensile statunitense Automotive News il manager italo-canadese vede "nero" nel futuro del mercato delle quattro ruote e profetizza un consolidamento del comparto davvero spietato. Marchionne aggiunge che le compagnie automobilistiche potranno sopravvivere solo con una produzione maggiore ai cinque milioni e mezzo di auto all'anno. L'unica via di salvezza da percorrere è quella di fondersi per fare massa critica. E il Lingotto è pronto a giocare la sua parte, come già anticipato da John Elkann.
COMMENTA LA NOTIZIA