1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Marchionne: a gennaio nuovo piano e nel 2016 arriverà prima auto ibrida. Ok soci Fca a scorporo Ferrari

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN
Sergio Marchionne traccia le prossime tappe del gruppo Fca. Dopo l’approvazione odierna da parte dei soci dello scorporo di Ferrari, a inizio anno (4 gennaio) è previsto il debutto a Piazza Affari del titolo del Cavallino Rampante e il primo mese dell’anno vedrà anche l’atteso aggiornamento del piano industriale del gruppo italo-americano. L’ad di Fiat Chrysler ha sottolineato come la separazione di Ferrari permetterà alla Rossa di esplicare al meglio il suo pieno potenziale cogliendo tutte le future opportunità di crescita. 

A gennaio aggiornamento piano, priorità su abbattimento debito 
Il gruppo Fca si prepara a presentare a gennaio l’aggiornamento del piano industriale. Lo ha confermato oggi l’ad Sergio Marchionne nel corso dell’assemblea degli azionisti che ha approvato lo scorporo di Ferrari. 
Marchionne ha precisato che gli obiettivi al 2018 rimarranno invariati con però un cambiamento del mix alla luce del mutato clima della domanda a livello globale. “Sarebbe un suicidio non adattarsi ai cambiamenti del mercato”, ha specificato Marchionne facendo riferimento nello specifico al deterioramento dei prezzi sul mercato in scia allo scandalo Volkswagen. Piena fiducia comunque sulle prospettive delle vetture a motore diesel: “L’Europa non può andare avanti senza il diesel”. 
Sul fronte debito Marchionne punta su un’ulteriore riduzione nei prossimi anni con l’obiettivo di azzerarlo nel 2018. E’ comunque valutata come “improbabile” la separazione da Fca di altri marchi del gruppo quali Maserati, Jeep e Chrysler. 

Nel 2016 la prima auto ibrida a marchio Chrysler  
Il Lingotto prepara intanto il lancio nel corso del 2016 del primo veicolo ibrido del gruppo Fca. “La presenteremo a Detroit e il modello a marchio Chrysler sarà dotato di propulsione termico-elettrica”, ha detto oggi Sergio Marchionne, amministratore delegato di Fca, a margine dell’assemblea degli azionisti per l’approvazione dello scorporo di Ferrari. Marchionne si è invece mostrato molto tiepido sul business delle auto elettriche pure: “La Tesla è bella, ma non ci guadagnano molto. L’ibrido invece è essenziale per lo sviluppo del mercato auto e la maggior parte dei nostri prodotti per il 2020 avranno l’ibrido”. 

Ok dei soci a scorporo Ferrari
L’assemblea straordinaria degli Azionisti tenutasi oggi ad Amsterdam ha approvato la proposta di scissione di Ferrari da FCA. In seguito a questa decisione, FCA trasferirà tutte le azioni da essa detenute in Ferrari N.V. a FE Interim B.V., neo-costituita società olandese. Di contro FE Interim B.V. emetterà azioni a beneficio degli azionisti di FCA. La scissione approvata quest’oggi dall’assemblea degli azionisti fa parte di una serie di operazioni volte a separare la partecipazione di FCA in Ferrari N.V. e a distribuire tale partecipazione ai detentori di azioni e mandatory convertible securities di FCA. FCA prevede di completare tali operazioni nella prima parte di gennaio 2016.