Marchionne: "Concentrare gli sforzi per il rilancio di Fiat Auto"

Inviato da Redazione il Ven, 18/02/2005 - 08:42
Quotazione: FCA CHRYSLER
A pochi giorni dall'uscita da Iveco di Josè Maria Alapont, tocca ad Herbert Demel lasciare la guida di Fiat Auto, il più importante e più travagliato core business del gruppo Fiat. Sarà Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat, ad assumere anche l'incarico di ad di Fiat Auto, sostituendo Demel che lascia la società dopo appena 15 mesi di lavoro. "La decisione di prendere direttamente la responsabilità di Fiat Auto - ha commentato Marchionne- è nella logica di concentrare gli sforzi del gruppo per il risanamento e per il rilancio dell'auto. L'accordo raggiunto con General Motors che ha visto affermati i diritti di Fiat, rappresenta un passaggio fondamentale per il futuro di Fiat Auto. E' ora infatti possibile operare in totale autonomia, senza vincoli ma anche senza alibi, dedicandoci completamente alle attività fondamentali per un costruttore automobilistico: prodotti, rete di vendita e servizi per il cliente". "Di tutti i settori del gruppo -prosegue Marchionne- Fiat Auto è quello che deve essere al centro delle nostre attenzioni. Gli altri settori stanno operando bene e intensamente per raggiungere gli obiettivi che ci siamo fissati e i primi risultati sono già tangibili. Tutti i settori hanno chiuso il 2004 con risultati migliori delle previsioni. Il pareggio operativo di gruppo per il 2004 è raggiungibile". Il raddoppio di incarichi di Marchionne ha avuto l'immediato ok delle banche del convertendo. "Credo - ha detto Carlo Salvatori, presidente di Unicredit - che sarà in grado di assicurare all'azienda una guida valida e di successo".
COMMENTA LA NOTIZIA