Marchi globali: Coca Cola numero uno, exploit di Google

Inviato da Marco Barlassina il Ven, 27/07/2007 - 14:31
Quotazione: COCA COLA COMPANY
Quotazione: GOOGLE INC

Per il secondo anno consecutivo è Google il marchio a maggiore crescita a livello mondiale nella speciale classifica stilata da Interbrand sul valore economico dei brand. Coca Cola mantiene la prima posizione (sebbene con un calo del valore del 3%), mentre il maggiore arretramento è quello di Ford.

 

Nella nuova edizione della classifica Best Global Brands di Interbrand le crescite più consistenti sono di Google (salita al ventesimo posto, con un incremento di valore del 44%), Zara, Apple (trentatreesimo posto) e Nintendo. Altre performance degne di interesse sono quelle di Starbucks e di Nokia (n.5) primo brand non americano in classifica. Ford e Gap hanno perso rispettivamente il 19% e il 15% del loro valore del brand. Per il settimo anno consecutivo è Coca Cola a detenere la prima posizione, soprattutto grazie alle sue dimensioni e alla sua presenza globale.

 

"La classifica di quest¹anno riflette diverse tendenze. In primo luogo, l'ingresso di tre brand assicurativi mostra come il brand stia progressivamente diventando un fattore cruciale anche in questo mercato", sostiene Manfredi Ricca, Business Director dell'ufficio italiano di Interbrand. "Inoltre, se da un lato vediamo brand con un posizionamento chiaro come Apple e Google ampliare la propria offerta e conseguire aumenti straordinari nel valore del proprio brand, dall¹altro Ford e Gap, esempi di una differenziazione scarsamente riconosciuta da un mercato che cambia, vedono ridimensionato il proprio valore. L'Italia prosegue Ricca è rappresentata esclusivamente da due brand, Gucci e Prada, in continua crescita; una presenza, la nostra, confinata al settore del lusso, e che di fatto rappresenta una fotografia della situazione competitiva del Paese".

 

La metodologia proprietaria di Interbrand stabilisce il valore del brand considerandolo alla pari di qualsiasi altro asset aziendale - sulla base dei flussi economici che esso potrà determinare in futuro. Interband combina proiezioni di analitisti, documenti finanziari, e una propria analisi quali-quantitativa per arrivare a un valore attuale netto di tali flussi.
 
Le prime 10 posizioni nella classifica di Interbrand sono ricoperte nell'ordine da: Coca-Cola, Microsoft, Ibm, General Electric, Nokya, Toyota, Intel, McDonald's, Disney e Mercedes.
COMMENTA LA NOTIZIA
rescueland scrive...