1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Manovra: in punti le novità del testo. Fino a 50.000 euro esenzione dal superbollo sui titoli

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il conto della manovra finanziaria sale a 80 miliardi. E’ il bilancio delle ultime novità introdotte dopo il passaggio della norma ieri in Senato. Di seguito in sintesi i punti del decreto, dal ritorno dei ticket, a una ulteriore stretta alle pensioni, dai tagli alle rendite alle modifiche della bozza sul prelievo legato al deposito titoli.


Deposito titoli, verso l’esenzione
Nella nuova stesura l’imposta di bollo sui titoli prende una forma più progressiva.
Coloro che sul conto titoli hanno una giacenza non superiore ai 50.000 euro continueranno a pagare l’attuale imposta pari a 34,20 euro (17,1 se l’invio dell’estratto conto è effettuato semestralmente, 8,55 euro ogni tre mesi, 2,85 euro se mensile).
Dai 50.000 euro ai 150.000, il bollo sale da subito a 70 euro, per crescere fino a 230 euro entro il 2013.
Dai 150.000 euro ai 500.000 l’onere salirà dapprima a 240 euro e fino a 780 in due anni.
Per importi superiori ai 500.000 euro l’imposizione sarà pari a 680 euro, che saliranno a 1.100 entro il 2013.

Ritorna il ticket sanitario
Da lunedì scatta il ticket di 10 euro per le ricette dell’assistenza ambulatoriale specialistica e di 25 euro per le prestazioni di Pronto soccorso caratterizzate dal codice bianco, quelle meno gravi.


Stretta sulle pensioni
I lavoratori con 40 anni di contributi dal 2012 dovranno aspettare un mese in più per raggiungere la pensione. I mesi saliranno a 2 nel 2013 e a 3 per chi raggiungerà la soglia nel 2014. Nessun cambiamento invece per chi raggiungerà i 40 anni entro il 31 dicembre 2011.


Adeguamenti delle rendite
Per il biennio 2012-2013 l’adeguamento all’inflazione delle pensioni medie sale dal 45% al 70 per cento. Vengono invece bloccati gli adeguamenti per le pensioni al di sopra dei 2.300 euro mensili.


Prelievo sulle pensioni d’oro
Da agosto 2011 e fino al 2014 sulle pensioni che superano i 90.000 euro lordi e fino a 150.000 euro si applicherà un prelievo del 5%, che raggiungerà il 10% per la parte superiore ai 150.000 euro.

 

Il voto definitivo sulla manovra è atteso per la serata di domani.

Commenti dei Lettori
News Correlate
ENERGIA

Enel migliora l’offerta per Eletropaulo

Enel Brasil Investimentos Sudeste, società brasiliana controllata da Enel, ha migliorato i termini della sua offerta pubblica volontaria per l’acquisto dell’intero capitale di Eletropaulo, lanciata lo scorso 17 aprile, attraverso …

BORSA ITALIANA

Alitalia: acquirenti in attesa di un nuovo Governo

Le offerte su Alitalia saranno vincolate alla formazione del nuovo Governo. Così si sono espressi alcuni potenziali acquirenti della compagnia aerea italiana, in amministrazione straordinaria dal maggio dello scorso anno. …

ORDINE DEL GIORNO

Alitalia: Cdm convocato per le 11 a Palazzo Chigi

Il Consiglio dei ministri (CdM) è convocato per stamattina alle ore 11.00 a Palazzo Chigi per l’esame delle misure urgenti per assicurare il completamento della procedura di cessione dei complessi …

CHIUSURA MERCATI

Piazza Affari chiude a -1%, tonfo per Saipem e FCA

Piazza Affari frena in una giornata con volumi ridotti causa la festività del 25 aprile. L’indice Ftse Mib ha chiuso a quota 23.801 punti (-0,97%), dopo che ieri aveva chiuso …