Manovra 2011: scettici gli analisti di Barclays Capital

Inviato da Floriana Liuni il Mar, 30/08/2011 - 11:30
La manovra da 45,5 miliardi di euro risultata dal vertice di ieri ad Arcore non convince gli analisti di Barclays Capital, che vedono diverse "aree grigie". Ad esempio, "assumendo che le nuove misure antievasione non funzionino, stimiamo che il deficit fiscale nel biennio 2011-2013 sarà di circa 3,3 miliardi di euro. Questa stima non altera la nostra precedente previsione sull'Italia, che difficilmente riuscirà a raggiungere il pareggio di bilancio nel 2013, riportando invece un deficit dello 0,9% del Pil", scrive lo staff della banca d'affari inglese. "Inoltre - prosegue la nota - per quanto riguarda l'abolizione delle province e la riduzione del numero di parlamentari, ciò implicherà delle correzioni alla Costituzione italiana, quindi le misure previste richiederanno molti mesi prima di diventare operative".

COMMENTA LA NOTIZIA