Manenti: "Aperta la strada verso 32.000 punti per l'S&P/Mib"

Inviato da Redazione il Mer, 19/10/2005 - 16:39
Seduta color rosso scuro per le Borse internazionali e per Piazza Affari in particolare che brucia in due giorni due soglie di supporto aprendo, all'inizio della seduta odierna, un nuovo gap ribassista tra 32.857 e 32.741. Per Davide Manenti, analista tecnico di Nuovi Investimenti sim, "con l'accelerazione violenta di queste ultime due sedute lo sfogo ribassista dell'S&P/Mib è destinato a prolungarsi. Dopo la rottura, avvenuta ieri e confermata in chiusura, di quota 33.000, l'indice ha aumentato la velocità della discesa e si è portato su quota 32.400 che non si è però dimostrata sufficiente ad arginare la caduta. Per le prossime sedute è preciò prevedibile una prosecuzione dello storno verso i 32.000 punti dove potrebbe crearsi una fascia di consolidamento. Tuttavia, una prosecuzione dell'andamento negativo degli indici americani, ed europei naturalmente, potrebbe portare alla rottura anche di quota 32.000 punti con un obiettivo finale del movimento che andrebbe in tal caso individuato nella fascia 31.000/30.800 punti". Ancora brutto tempo quindi a Piazza Affari con "una possibilità di miglioramento solo dopo un ritorno sopra 33.000 punti. Anche in questo caso però - conclude Manenti - non ci si può aspettare molto di più di una fase di neutralità".

COMMENTA LA NOTIZIA