1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Manchester United a segno a Wall Street grazie a balzo del 17% dei ricavi trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Manchester United ha riportato nel primo trimestre dell’esercizio fiscale 2018, chiuso al 30 settembre, ricavi per 141 milioni di sterline, in crescita del 17% rispetto all’analogo periodo del precedente esercizio. A fare da traino alle entrate del club guidato in panchina da Josè Mourinho è l’effetto Champions League: il ritorno nella massima competizione europea ha fatto lievitare gli incassi da diritti tv (+31% a 38 milioni di sterline). In forte rialzo anche i ricavi da sponsorizzazioni (53,2 milioni £, +13,4%); forte balzo anche per i ricavi legati agli incontri (+33% a 22 milioni di sterline). I ricavi commerciali, che rappresentano la maggior voce di ricavi del club britannico, sono saliti dell’8% a 80 milioni. L’ebitda adjusted è salito del 17,3% a 36,6 mln di sterline, con Eps di 4,84 pence dagli 0,71 dell’analogo trimestre dell’esercizio scorso. Il debito netto è sceso del 20,6% a 268,1 mln di sterline.

A Wall Street il titolo Manchester United ha toccato nella prima ora di negoziazioni un picco a 19,25 dollari, in rialzo di circa il 2% e nei pressi dei massimi storici per il titolo quotato al Nyse dal 2012.