Il management Shell sapeva?

Inviato da Redazione il Gio, 01/04/2004 - 08:14
La potenziale sovrastima delle riserve detenute da Royal Dutch Shell fu delineata ai vertici e ai dirigenti del colosso anglo-olandese nel lontano giugno 2000. E il gruppo che faceva capo ai pianificatori della società ammonirono che il gigante petrolifero, fornendo stime irrealistiche o troppo ottimistiche sui progetti di esplorazione e produzione, avrebbe finito per deludere ed inquietare i mercati finanziari. Gli ammonimenti sarebbero contenuti in documenti interni e presentazioni nei quali si ammoniva il top management delle eventuali conseguenze di una sovrastima delle potenzialità di sviluppo dell'azienda.
COMMENTA LA NOTIZIA