Maire Tecnimont, salta commessa in Russia ma conferma target 2009

Inviato da Carlotta Scozzari il Ven, 03/04/2009 - 08:47
Quotazione: MAIRE TECNIMONT
Come del resto anticipato da indiscrezioni, è saltata la commessa in Russia di Maire Tecnimont. La società romana ha infatti reso noto ieri in serata di avere ricevuto la notifica da parte di Taneco, società del gruppo Tatneft, committente della commessa in questione, della "termination for convenience" prevista dal contratto per la costruzione di alcune unità di raffineria a Nizhnekamsk (Repubblica del Tatarstan, Federazione russa). Il valore stimato della commessa in portafoglio per la parte di competenza di Maire Tecnimont è di circa 600 milioni di euro, su base rimborsabile, per cui sono state già realizzate alcune attività di ingegneria e acquisti dei materiali, stimabili a oggi tra il 10% e il 15% del contratto, in parte già liquidate e in parte da liquidarsi secondo gli accordi. Maire Tecnimont inoltre precisa che l'impatto economico-finanziario sui ricavi previsti nelle guidance 2009 non è significativo. Maire Tecnimont ribadisce di disporre di un importante portafoglio ordini e grazie alla sua presenza internazionale conferma i propri target per l'anno in corso.
COMMENTA LA NOTIZIA