1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Maire Tecnimont: firmati contratti di riscadenziamento del debito, 6 giugno assemblea su aumento

QUOTAZIONI Maire Tecnimont
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Maire Tecnimont comunica che, nell’ambito del progetto di riorganizzazione patrimoniale e finanziaria, sono stati stipulati i contratti con le principali banche finanziatrici del gruppo: Intesa Sanpaolo (con Banca Imi in qualità di banca arranger), Unicredit, Banca Monte dei Paschi di Siena, Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza, Gruppo Ubi, Santander e Bbva. E’ quanto si legge in una nota della società.

Gli accordi prevedono, ciascuno secondo termini e condizioni previste nei relativi documenti contrattuali, il riscadenziamento a cinque anni, con grace period di due anni e rimborso in rate semestrali di cui l’ultima in data 31 dicembre 2017, del debito esistente per complessivi 307 milioni e la concessione ­ da parte di Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banca Monte dei Paschi di Siena ­ di nuova finanza per complessivi 50 milioni, soggetti alle operazioni di aumento di capitale. Le intese, prosegue la nota, prevedono inoltre la conferma a favore del gruppo, da parte delle medesime banche, di linee di cassa per complessivi 245 milioni e di linee di firma per complessivi 765 milioni. Advisor dell’operazione sono per Maire Tecnimont Leonardo & Co, Nctm Studio Legale, Cba Studio Legale e Tributario e per le banche Clifford Chance.

La società comunica inoltre che è stata convocata, per il prossimo 6 giugno in prima convocazione e per il giorno seguente in seconda convocazione, l’assemblea straordinaria dei soci per deliberare sulle proposte di aumento di capitale per complessivi 150 milioni.