M&A: studio Ernst & Young, cresce la voglia di M&A a livello globale -2-

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Alastair Robertson, managing partner di Ernst & Young Transaction Advisory Services ha rimarcato come “nei prossimi mesi, è probabile un aumento delle attività di M&A a seguito della dismissione da parte delle aziende di asset non-core, poco performanti o in condizioni di sofferenza. Chi potrà comprare avrà l’occasione di conquistare quote di mercato e aumentare il fatturato in maniera impensabile anche solo due anni fa”. “Comprare non sarà possibile per tutti – ha aggiunto Robertson -. I finanziamenti non sono più né a buon mercato né facilmente disponibili. La nuova e difficile realtà costringerà alcuni executive a prendere seriamente in considerazione una revisione strategica. Molte aziende hanno risposto alla recessione con misure a breve termine, focalizzate su liquidità e costi; nonostante fossero appropriate vanno considerate in buona misura temporanee, adatte a sopravvivere nella crisi. Per crescere, le imprese devono essere resilienti e adattarsi rapidamente: ciò significa essere capaci di competere con decisione per accedere a nuove possibilità di finanziamento in un periodo in cui il capitale è scarso, rafforzando le core operation ed essendo in grado di prendere le decisioni giuste”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

Elezioni Francia: Macron avanza nei sondaggi, a lui il 60% dei voti

Il candidato centrista Emmanuel Macron avanza nei sondaggi. Secondo l’ultima indagine Opinionway-Orpi per Les Echos e Radio Classique, Macron batterebbe nel secondo turno delle elezioni presidenziali in Francia la rivale Marine Le Pen con il 60% dei …

Inflazione Eurozona torna ad accelerare, aumentano pressioni su Bce

L’inflazione della zona euro torna ad approcciare il target del 2% perseguito dalla Bce mostrando inoltre una decisa accelerazione ad aprile della componente core, ossia l’inflazione di fondo, salita ai massimi a quasi 4 anni. Indicazioni che vanno a…