M&A e consumi scaldano Wall Street

Inviato da Luca Fiore il Mar, 02/03/2010 - 08:39
Gli aggiornamenti dal fronte M&A e l'andamento della componente consumi (+0,5%) permettono agli indici statunitensi di iniziare marzo con il segno più. Indicazioni positive sono arrivate anche dal Vecchio continente, prima della fine dell'ottava dovrebbe essere alzato il velo sul piano di sostegno alla Grecia, e dal comparto tecnologico. Il Dow Jones ha così chiuso con un +0,76% portandosi a 10.403,79 punti, +1,02% dello S&P's a 1.115,71 e +1,58% per tecnologico Nasdaq a 2.273,57. Giornata contraddistinta come detto dalle operazioni di M&A, con in prima fila l'acquisizione degli asset asiatici di AIG da parte di Prudential per 35,5 mld in contanti e azioni. Merck ha invece annunciato di aver acquisito Millipore per 7,2 mld. Ben comprato il settore immobiliare, in scia delle dichiarazioni di Buffet, che in un'intervista si è detto ottimista sul comparto; +1,62% per D.R. Horton e +1,84% di KB Home. +1,66% invece per Intel, dopo il +47% messo a segno dalle vendite di semiconduttori a gennaio.
COMMENTA LA NOTIZIA