M. Hewson: il QE2 incrementa le tensioni all'interno delle economie emergenti

Inviato da Luca Fiore il Gio, 04/11/2010 - 13:13
Ieri sera la Fed ha annunciato il nuovo piano di allentamento quantitativo, che prevede acquisti di Treasury per ulteriori 600 mld di dollari ad un ritmo di circa 75 mld al mese; a questi vanno aggiunti 250-300 mld di dollari derivanti dal reinvestimento dei fondi derivanti dalla scadenza delle mbs (mortgage-backed securities).

La decisione ha fatto schizzare verso l'alto il cambio euro/dollaro, che dopo aver toccato nel corso della prima parte un massimo di seduta a 1,4263, in questo momento scambia a 1,4223. Non lontano dalla quotazione di ieri il cross con la divisa giapponese, che vede il greenback quotare 80,900 yen.

Michael Hewson, analista di CMC Markets, rileva come il nuovo round di Quantitative Easing della Fed "incrementi le tensioni all'interno delle economie emergenti, visto che il Brasile, la Corea del Sud e la Cina, stanno già adottando misure per arginare l'afflusso di capitali". Afflusso destinato ad aumentare visto che la nuova immissione di liquidità nel sistema spingerà i capitali alla ricerca di rendimenti elevati verso le economie emergenti, incrementando così la possibilità di bolle speculative.
COMMENTA LA NOTIZIA