M. Hewson: Pil Usa del secondo trimestre e Bernanke i market-mover di oggi

Inviato da Luca Fiore il Ven, 27/08/2010 - 13:07
Michael Hewson nel suo report evidenzia come dal calo delle nuove richieste di sussidio ieri sia arrivata una piccola e momentanea boccata d'ossigeno per i mercati, nonostante la media a 4 settimane sia ai livelli maggiori dallo scorso novembre. Dopo l'iniziale entusiasmo gli operatori hanno così spinto il Dow sotto quota-10mila per la prima volta dall'inizio di luglio.

L'analista di Cmc Markets rileva come la giornata odierna sia dominata dalla seconda stima sul Pil a stelle e strisce, che dopo il +2,4% della stima flash è visto in crescita di un più modesto 1,4% (anche se alcuni commentatori si attendono un calo all'1%). Oggi inoltre bisognerà porre grande attenzione alle parole del Chairman della Fed Ben Bernanke da Jackson Hole. Secondo alcuni analisti la Fed potrebbe annunciare nuove misure di allentamento monetario e/o rivedere l'outlook alla luce degli ultimi dati macro.

Nuove misure per sostenere l'economia, rileva Hewson, "non sarebbero accolte positivamente dalla Bank of Japan, che in questo momento non ha assolutamente bisogno di un ulteriore indebolimento del dollaro, essendo essa stessa in procinto di mettere in campo misure per frenare l'avanzata dello yen".
COMMENTA LA NOTIZIA