M. Hewson: il Fondo monetario ed i dati macro incrementano la propensione al rischio

Inviato da Luca Fiore il Ven, 09/07/2010 - 11:58
Michael Hewson, analista di Cmc Markets, nel suo report sottolinea come l'euro stia continuando a recuperare posizioni in scia del rinnovato entusiasmo sulla salute del sistema bancario e dei dati sull'andamento della locomotiva tedesca a maggio. Ieri ottimismo è stato espresso anche dalla Banca centrale europea, che, come del resto anche la Bank of England, ha confermato l'attuale politica monetaria. Nel caso della BoE, rileva Hewson, la situazione è più interessante a causa della dinamica inflazionistica, che potrebbe mettere sotto pressione i membri del Comitato di politica monetaria.

Ieri il ritorno dell'appetito per il rischio è stato alimentato anche dalla revisione al rialzo della crescita globale da parte del Fondo monetario, che nonostante abbia espresso preoccupazione per i debiti sovrani in Europa ha anche ammesso che una ricaduta è "decisamente improbabile". Nonostante questo, il Fmi ha dichiarato che il rischio di un "rallentamento dell'economia è cresciuto", perché allora, si chiede Hewson, rivedere al rialzo le stime di crescita?
COMMENTA LA NOTIZIA