M. Hewson: difficilmente la BoE seguirà la Fed nel Quantitative Easing 2

Inviato da Luca Fiore il Mer, 29/09/2010 - 13:16
Michael Hewson, analista di CMC Markets, nel suo report sul valutario evidenzia come i dati macro statunitensi di ieri (calo della fiducia dei consumatori a 48,5 punti ed i -2 punti del Richmond Fed index) abbiano incrementato negli operatori la convinzione che sia in arrivo un nuovo round di acquisti di asset da parte della Federal Reserve. Secondo Hewson quest'idea potrebbe portare "volatilità sull'azionario a causa dell'incremento delle quotazioni, nonostante la debole situazione economica". Per quanto riguarda l'euro/dollaro Hewson, rotta quota 1,3510, 50% del ritracciamento di Fibonacci sull'asse 1,5145/1,1880, evidenzia che il prossimo obiettivo è 1,3895, 61,8% dello stesso movimento.

In sofferenza anche la sterlina, che nonostante le indicazioni macro sopra le attese arretra dopo le dichiarazioni di Adam Posen, membro del Comitato di politica monetaria. Secondo Posen l'economia britannica in questo momento necessiterebbe di una nuova iniezione di quantitative easing; di parere contrario il collega Andrew Sentance. Hewson pronostica quindi tre diversi orientamenti nella prossima riunione del board della Bank of England. In qualunque caso, rileva Hewson, con l'inflazione ben oltre i target BoE difficilmente "saranno approvate nuove misure di allentamento quantitativo, a prescindere da quello che farà la Fed nel breve termine".

COMMENTA LA NOTIZIA