1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

M. Hewson: la debolezza del dollaro potrebbe continuare anche nel 4° trimestre

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante il downgrade della Spagna ed i 34 mld di dollari necessari per il salvataggio della Anglo Irish Bank, la moneta unica continua a guadagnare posizioni, portando il cross con il dollaro a 1,3734 (+0,77%, ai massimi da marzo), quello con lo yen a 114,31 (+0,44%) e quello con la sterlina a 0,8664 (+0,02%).

Il biglietto verde, come rileva Michael Hewson, analista di CMC Markets, “ha chiuso il peggior mese dal maggio 2009 ed il peggior trimestre dall’aprile 2002 in scia delle tensioni relative ad un nuovo round di acquisto di asset da parte della Fed”. Secondo Hewson “la debolezza del biglietto verde potrebbe continuare, con il dollar index che potrebbe rivedere i livelli del gennaio scorso”. A livello tecnico per Hewson il cross euro/dollaro punta dritto verso quota 1,3895, 61,8% del ritracciamento rispetto al trend ribassista 1,5145/1,1880.

A sostenere la propensione al rischio degli investitori questa mattina è arrivato l’aggiornamento relativo il Pmi manifatturiero cinese, salito a 53,8 punti a settembre. Indicazioni contrastanti invece dal Vecchio continente. Al buon andamento della fiducia dei direttori degli acquisti del manifatturiero, a 53,7 punti, ha fatto da contraltare la crescita al 10,1% del tasso di disoccupazione di agosto.

Nel pomeriggio appuntamento con i dati statunitensi su spese e consumi ad agosto, con l’indice che misura la fiducia dei consumatori redatto dall’Università del Michigan (definitivo), con l’Ism manifatturiero di settembre e con le spese del settore delle costruzioni ad agosto.