1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

M. Hewson: il dato sul Pil Usa potrebbe innescare un rally del dollaro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

In vista dei dati sulla crescita economica statunitense nel terzo trimestre, pronosticata al 2,3%, dal +1,6% precedente, il dollaro torna a salire contro euro, portando il cross a 1,3842, -0,7% rispetto al dato precedente.

Nonostante ieri “il calo dei rendimenti dei Treasury a 10 anni e le speculazioni sul nuovo round di allentamento quantitativo abbiano fatto perdere al biglietto verde i guadagni degli ultimi giorni”, con il dollar index sopra quota 76,1 (77,6 in questo momento) “il rischio di un rally del greenback resta invariato”. È quanto sostiene Michael Hewson, analista di CMC Markets.

Il rally del dollaro potrebbe essere innescato anche da un dato migliore delle attese in arrivo dal Pil del terzo trimestre, che secondo l’analista di CMC Markets “ridurrebbe inevitabilmente le dimensioni del pacchetto di stimoli targato Fed”. Mutatis mutandis in caso di un risultato sotto le attese. Nonostante le speculazioni sull’entità del nuovo quantitative easing, che variano tra le poche centinaia di mld di dollari e 1-2 trilioni, l’entità dell’intervento “dovrebbe attestarsi intorno ai 500 mld di dollari”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACRO

Germania: bid-to-cover stabile nell’asta di Schatz a due anni

L’agenzia tedesca per la gestione del debito ha collocato 3,965 miliardi di Schatz a due anni. Il rendimento medio si è attestato al -0,65 per cento, dal -0,69 dell’asta di fine aprile, mentre il tasso di copertura si è confermato a 1,2 volte.

Banco Bpm: titolo svetta sul Ftse Mib, sfrutta promozione Barclays

Banco Bpm svetta sull’indice Ftse Mib di Piazza Affari, dove mostra un progresso di circa 4 punti percentuali a 2,934 euro, sfruttando la promozione arrivata questa mattina da Barclays. Gli analisti del colosso britannico hanno alzato il giudizio sul…

ITALIA

BTP Italia: concambio via sindacato, riacquisto scadenza a novembre

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha affidato a Banca Imi e UniCredit il mandato per l’operazione di riacquisto sindacato del BTP Italia, cedola 2,15% e scadenza 12 novembre 2017 (ISIN IT0004969207). “Tale operazione – spiega il Tesoro – è c…