1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

M. Hewson (Cmc Markets): l’appetito per il rischio contagia i listini ma non il mercato valutario

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Michael Hewson, Market Analyst di Cmc Markets, nel suo report sul mercato valutario sottolinea come le ultime due sedute siano trascorse in attesa delle indicazioni del pomeriggio sull’andamento del mercato del lavoro statunitense. Ma, rileva Hewson, se i listini azionari hanno sostanzialmente beneficiato del ritorno dell’appetito per il rischio, sorretto anche dal dato statunitense sulle vendite al dettaglio e dalla stima Adp, la stessa cosa non si può dire del valutario, all’interno del quale spiccano ancora le performance del dollaro.

Il greenback beneficia del ruolo di valuta rifugio e delle tensioni che continuano a circondare in Europa i debiti sovrani ed il sistema bancario (i depositi overnight hanno toccato l’ammontare-record di 320 mld di euro, segno che tra gli istituti regna ancora la reciproca diffidenza). Intanto nuove tensioni arrivano dall’Ungheria, che secondo indiscrezioni potrebbe ripercorrere le gesta della Grecia e annunciare un rapporto deficit/Pil maggiore del previsto.

Hewson pone infine l’accento sul sostegno al biglietto verde arrivato ieri dal “falco” della Fed, Thomas Hoenig, che ha proposto di portare i Fed Funds all’1% entro la fine dell’estate; nella stessa direzione le dichiarazioni del Presidente della Fed di Dallas Richard Fisher, secondo cui il momento per una normalizzazione della politica monetaria si sta avvicinando.