M. Hewson: attenzione alla terminologia che sarà utilizzata dalla Fed

Inviato da Luca Fiore il Mar, 21/09/2010 - 13:07
Michael Hewson nel suo commento mattutino al mercato Forex rileva come la crescita dell'appetito per il rischio, che ha permesso ai listini azionari di rompere importanti resistenze ed alle commodities di guadagnare posizioni (a spese del dollaro), "sia in contrasto con le tensioni che continuano ad aleggiare sui debiti sovrani europei".

L'ottimo successo dell'asta greca (collocati 300 milioni bond a 3 mesi al 3,975%, con le richieste superiori di oltre 6 volte l'offerta) è stato leggermente offuscato dalla crescita di più di 1 punto percentuale che l'Irlanda ha dovuto garantire ai sottoscrittori per allocare titoli a 4 e 8 anni (rendimento al 4,76% ed al 6,02%). Rendimenti in crescita anche per la Spagna, che ha collocato 7,04 miliardi a 12 e 18 mesi, all'1,908% ed al 2,140%. In qualunque caso le aste hanno dimostrato la capacità dei Pigs di rivolgersi al mercato.

I timori degli investitori stanno comunque spingendo, come rileva l'analista di Cmc Markets, "l'oro ai massimi, in special modo nei confronti del dollaro, in scia delle attese di un annuncio di nuovi acquisti di asset da parte della Fed". Come sottolinea Hewson "è altamente improbabile che la Fed annunci oggi nuove misure, ma gli operatori monitoreranno da vicino la terminologia utilizzata per carpire le future mosse della Banca centrale".
COMMENTA LA NOTIZIA