1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

LVMH: vola il titolo dopo i conti 2018. Ora importante il superamento della barriera a 278 euro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

LVMH festeggia a Parigi i conti 2018 e trimestrali con un +5,7% in apertura e il break di un importante livello di resistenza a 264 euro.

 

Louis Vuitton infatti ha registrato nel 2018 un fatturato record di 46,8 miliardi, con un incremento del 10% rispetto all’anno precedente. La crescita organica dei ricavi è stata dell’11% e del 12% se si esclude l’impatto della chiusura delle concessioni aeroportuali di Hong Kong a fine 2017. Tutte le unità di business hanno registrato ottime performance.

 

La crescita organica dei ricavi nel quarto trimestre è stata del 10%* (escluso l’impatto della chiusura delle concessioni aeroportuali di Hong Kong). Il trimestre ha proseguito il trend in atto dall’inizio dell’anno.

 

L’Ebit nel 2018 è stato pari a 10 miliardi di euro, con un incremento del 21%. Il margine operativo ha raggiunto il 21,4%, con un incremento di 1,9 punti percentuali. L’utile netto di Gruppo si è attestato a 6,4 miliardi, con un incremento del 18%.

 

Cresce il free cash flow nel 2018 a 5.452 milioni (+16% a/a), mentre l’indebitamento finanziario netto cala del 23% a 5.478 milioni.

 

Bernard Arnault, Presidente e Amministratore Delegato di LVMH, ha commentato: “LVMH ha avuto un altro anno record, sia in termini di ricavi che di risultati. In particolare, l’utile derivante da operazioni ricorrenti ha superato i 10 miliardi. L’appetibilità dei nostri marchi, la creatività e la qualità dei nostri prodotti, l’esperienza unica offerta ai nostri clienti, il talento e l’impegno dei nostri team sono i punti di forza del Gruppo e hanno ancora una volta fatto la differenza. Nel 2019 LVMH continuerà la sua forte dinamica di innovazione, investimenti mirati, combinando tradizione e modernità, visione e reattività a lungo termine, spirito imprenditoriale e senso di responsabilità. In un contesto ancora incerto, possiamo contare sull’attrattiva dei nostri marchi e sull’agilità dei nostri team per rafforzare, ancora una volta nel 2019, la nostra leadership nell’universo dei prodotti di alta qualità”.

 

Analisi Tecnica: scatto in breakaway gap. Ora importante la rottura dei 278 euro

Il titolo LVMH da gennaio 2018 cerca il riscatto dopo la fase di correzione che ha caratterizzato i corsi a partire dai primi di ottobre dello scorso anno. Movimento che ha portato ad un calo di oltre il 20% dai massimi a 313 euro di maggio, fino ai minimi di novembre a 242 euro. Va sottolineato però che LVMH vanta un trend rialzista di lunghissimo periodo che non è ancora stato scalfito e che è descritto dai minimi di novembre 2008 e giugno 2016, cosa che di per sé evidenzia fondamentali molto solidi. Fondamentali confermati mercoledì dai conti del trimestre su cui il mercato ha brindato. Il titolo infatti ha infranto la resistenza statica collocata a 264 euro con un breakaway gap, mettendo nel mirino i 278 euro e la media mobile 200 periodi. Rotto questo livello i target sono a 300 e 313 punti. Al ribasso invece il supporto chiave è sulla fascia di prezzo compresa tra 250 e 243 euro. Sotto tale livello target a 232 e 210 euro.