Luxottica: S&P's alza il rating. Negli ultimi mesi registrato miglioramento dei fondamentali creditizi

Inviato da Luca Fiore il Lun, 20/01/2014 - 19:26
Quotazione: LUXOTTICA GROUP

Standard & Poor's promuove Luxottica. Grazie al miglioramento dei fondamentali creditizi registrato negli ultimi mesi, l'agenzia di rating ha annunciato di aver alzato il giudizio sul gruppo italiano di occhialeria ad "A-" dal precedente "BBB+". Confermata la valutazione di breve "A-2". Luxottica "ha registrato un miglioramento delle metriche creditizie da quando, lo scorso 27 marzo, abbiamo rivisto l'outlook sul giudizio di lungo periodo a positivo".

L'upgrade è prima di tutto basato sulla revisione del profilo di rischio finanziario del gruppo di Leonardo Del Vecchio a "modesto" dal precedente "intermedio". Il profilo di rischio legato al business di Luxottica è ritenuto "forte" e "riflette la posizione di leadership in un'industria redditizia e ad alto tasso di crescita".

La combinazione di un minore rischio finanziario e della leadership nel comparto ha spinto la società di rating a portare la valutazione in area "A": il segno meno è dovuto a una view negativa "nel caso di un'analisi comparativa dei rating". Nell'ambito delle società legate ai beni di consumo, S&P's per assegnare giudizio "A" necessita di fondamentali creditizi "più conservativi" di quelli vantati dal gruppo italiano.

L'outlook è stabile, in scia dell'attesa di una crescita delle vendite "solida" e di una "generazione di flussi di cassa in eccesso per 750 milioni di euro nei prossimi due anni". "Ci attendiamo inoltre che il gruppo mantenga fondamentali creditizi in linea con un profilo finanziario di rischio modesto".

Inizio di settimana all'insegna degli acquisti
Il rialzo di quasi il 4% registrato nella prima seduta dell'ottava (+3,98% a 38,9 euro) ha permesso al titolo Luxottica di azzerare le perdite nel 2014. Il rally odierno è stato innescato dalla promozione a "buy" annunciata dagli analisti di Deutsche Bank che hanno inoltre alzato il prezzo obiettivo sul titolo Lux di 10 euro portandolo a 45,5 euro.

COMMENTA LA NOTIZIA