1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Luxottica si conferma in testa alle blue chip

QUOTAZIONI Luxottica Group
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

A Milano i riflettori sono stati puntati soprattutto su Luxottica (+5,20% a 26,09 euro), che ha aggiornato i massimi storici a quota 26,23 euro, grazie al giudizio positivo di Goldman Sachs, che ha inserito il titolo del gruppo guidato da Andrea Guerra nella sua conviction buy list paneuropea, assegnandogli un target price a 30 euro. Ben gettonate anche le promesse spose Aem (+2,08% a 2,844 euro) e Asm (+3,86% a 4,758 euro), la cui unione è in dirittura d’arrivo. Bene, in generale, tutto il comparo utility, in particolare Edison (+3,64% a 2,364 euro) e Acea (+1,90% a 16,51 euro). Tra gli oil, segno positivo per Eni (+0,96% a 26,28 euro), nonché per Tenaris (+3,89% a 18,202 euro), che ha accelerato in particolare sul finale, e Saipem (+1,49% a 23,23 euro) che si è aggiudicata un contratto da 700 milioni di euro nell’onshore algerino. Buona giornata poi per Fiat (+2,31% a 21,28 euro) e, tra gli editoriali, dopo un periodo all’insegna della debolezza, Mondadori (+2,75% a 7,67 euro). Tra i segni meno segnaliamo alcune banche, tra cui la Popolare di Milano (-1,29% a 11,148 euro), Capitalia (-0,76% a 7,68 euro), Unicredit (-% a euro), Mps (-1,17% a 5,05 euro) e sul Midex Banca Italease (-2,53% a 36,58 euro) sempre sui possibili coinvolgimenti con le società che fanno capo all’immobiliarista Danilo Coppola.