Luxottica, il rafforzamento dell'euro toglie fiato al rialzo

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 14/01/2011 - 10:37
Quotazione: LUXOTTICA GROUP
Dopo aver messo a segno un corposo rialzo dai minimi di agosto, movimento che ha permesso di andare a rompere i massimi di aprile 2010 a 22,27 euro in occasione della seduta del 20 dicembre, Luxottica sembra ora intenzionata a rifiatare. Il rafforzamento degli ultimi giorni dell'euro nei confronti della valuta Usa ha infatti ostacolato il movimento rialzista del gruppo di Agordo che non ha così beneficiato dei corposi rialzi messi a segno dal Ftse Mib. Da un punto di vista operativo stanno aumentando le pressioni ribassiste sui supporti forniti dalla trendline ascendente ottenuta con i minimi del 30 novembre e 5 gennaio. Mentre il titolo è stato rigettato ieri dai supporti, oggi le azioni sembrano intenzionate a portare a termine la rottura. In caso di chiusura sotto la soglia di 22,84 euro si avrebbe così il segnale short. In tal caso l'apertura di posizioni ribassiste si potrebbe portare a termine con la vendita di 23,20 euro, posizionando lo stop sopra i massimi di periodo. Nella fattispecie lo stop è stato fissato a 23,75 euro. I target dell'operatività prevedono un primo punto di uscita a 22,35 euro e un secondo punto a 21,55 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA